L’ A.I.D.A.

L’A.I.D.A.- Associazione Italiana di Diritto Alimentare è stata costituita a Roma il 20 dicembre 2004 su iniziativa di giuristi e di imprese che operano nel settore alimentare, persuasi che il tema della disciplina dei prodotti alimentari richieda oggi specifica attenzione.

L’Associazione non persegue fini di lucro ed ha lo scopo di :
• contribuire ad una migliore conoscenza del diritto alimentare, a livello nazionale, europeo ed internazionale;
• favorire lo sviluppo del diritto alimentare, con particolare attenzione al carattere interdisciplinare della materia ed al suo fondamentale ruolo per la protezione dei consumatori;
• cooperare con qualsiasi organizzazione o istituzione, nazionale o internazionale, pubblica o privata, che operi nel settore del diritto alimentare.

Per realizzare tali obiettivi l’A.I.D.A. collabora con le istituzioni pubbliche e private, italiane, europee ed internazionali, assicurando informazioni ed analisi sull’evoluzione del diritto alimentare e sulle novità emergenti nella legislazione generale e di settore, tenendo conto delle domande espresse dai consumatori e dalle imprese.

In particolare l’Associazione cura strumenti ed occasioni di informazione e di confronto fra gli operatori del settore alimentare, gli studiosi e le diverse istituzioni competenti in materia.

Conformemente alle proprie finalità, l’Associazione opera in stretta collaborazione con la European Food Law Association - E.F.L.A., alla quale aderisce.

Gli studi dei soci dell’A.I.DA., aventi ad oggetto problematiche di diritto alimentare interno, comunitario ed internazionale, sono pubblicati nelle principali riviste giuridiche italiane di interesse agro-alimentare, e così su laRivista di diritto agrario – Agricoltura, Alimentazione, Ambiente edita da Giuffrè ed. - Milano, Diritto e giurisprudenza agraria, alimentare e dell’ambiente edita da Tellus ed. - Roma, Agricoltura, Istituzioni, Mercati – Rivista di diritto agroalimentare e dell’ambiente edita da Franco Angeli ed. - Milano.

La rubrica delle novità contenuta in questo sito fornisce informazioni sulle novità legislative e giurisprudenziali.

Possono far parte dell’Associazione:
• le persone fisiche che, per le loro attività professionali o scientifiche, sono interessate ai temi del diritto alimentare, ed a tutti gli aspetti che sono a questi connessi, e pertanto oltre ai giuristi, gli scienziati, i tecnologi, gli storici, gli studiosi di scienze sociali;
• gli enti, le società, e le persone giuridiche, private e pubbliche, che operano nel settore dell’agro-alimentare, e pertanto sia le imprese alimentari ed agro-alimentari, che le loro organizzazioni, associazioni o consorzi.

L’Assemblea dei soci si tiene almeno una volta ogni due anni, ed elegge un Consiglio composto da tre a dodici membri. Il Consiglio elegge un presidente, un vice-presidente ed un segretario.

L’Associazione ha tenuto il suo primo convegno internazionale a Rovigo il 9 dicembre 2005, sul tema “Diritto alimentare, globalizzazione e innovazione”; con la partecipazione di studiosi italiani e di altri paesi d’Europa, di rappresentanti delle industrie alimentari e del Ministero delle Attività Produttive e di rappresentanti della FAO. Gli atti del convegno sono stati pubblicati nella Rivista di Diritto Agrario, anno 2005, fasc. III.